Le alternative all’acquisto della macchina

La vera alternativa all’acquisto della macchina nuova è data da quelle formule che non contemplano l’acquisto classico e quindi l’acquisizione di un diritto di proprietà. Anche se le abitudini sono dure a morire, sempre più italiani stanno guardando a opzioni come il leasing e il noleggio a lungo termine. Le aziende già conoscono queste opportunità in quanto permettono di abbassare i costi, deducendo i costi IRPEF e IVA. Quando si acquista una macchina nuova bisogna sempre tenere conto dei costi complessivi che ci si accolla nel corso degli anni: l’assicurazione, il costo del bollo, la prima immatricolazione. Quando acquistiamo nell’usato bisogna pagare il passaggio di proprietà. Per non parlare dei costi di manutenzione vera e propria che includono anche il cambio degli pneumatici invernali, il cambio dell’olio nonché tutte le riparazioni ordinarie e straordinarie che contraddistinguono la vita di una macchina. Non è sbagliato dire pertanto che la macchina nuova, appena acquistata abbia già perso valore.

Ma perché sempre più italiani scelgono il noleggio a lungo termine? Il primo grande importante vantaggio è dato ovviamente dall’eccezionale risparmio economico. Non assoluto, si intende, ma relativo. Se anche acquistassimo una macchina con il finanziamento, a un certo punto dovremmo comunque pagare la maxi rata. Nel noleggio a lungo termine invece il canone mensile copre tutte le spese ordinarie e straordinarie, comprese quelle accessorie che normalmente non vengono considerate nel prezzo di listino. In questo modo il proprietario non dovrà sborsare immediatamente migliaia di euro, destinandoli invece alle vacanze oppure a gestire in maniera più attenta il risparmio. Il noleggio a lungo termine, a differenza del leasing, non comporta alcun obbligo di riscatto del veicolo, quando magari è già invecchiato e può essere applicato a qualsiasi marca e modello.

Oltre a questi vantaggio evidente, ne vanno acclusi anche degli altri. Come abbiamo già detto la RC Auto e il bollo sono inclusi nel canone: questo significa non solo evitare di essere “ingannati” al momento dell’acquisto, quando si prende un’auto che di bollo e assicurazione dovrà pagare un tot, ma anche che non dovremmo più preoccuparci di pagare a una data scadenza. La copertura assicurativa è più ampio e in alcuni casi può arrivare a coprire l’assicurazione KASKO, notoriamente più utile ed efficace per non dover pagare molto. La società che eroga il servizio del noleggio si occupa di tutto, compresi i moduli CAI, il soccorso e la vettura sostituiva.

Nel computo del canone mensile sono compresi anche i costi di manutenzione che possono coinvolgere più componenti. La differenza in questo caso è abissale soprattutto con l’usato oppure con la situazione di una macchina che invecchia più rapidamente del previsto, a causa dell’usura: il cambio, la convergenza, i livelli dell’olio, il costo del tagliando. Tutto è compreso nel canone mensile, eccetto che i pedaggi, il rifornimento e le multe. La tariffa mensile varia a seconda del modello e dei chilometri percorsi, come se fosse una tessera ricaricabile.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*