curiosità sul vino

20 curiosità e fatti sorprendenti sul vino

Il vino è la bevanda alcolica più antica della storia dell’uomo e ricopre un ruolo particolarmente importante in culture, religioni, paesi. Si pensi solo al valore simbolico del vino nella scena focale dell’Ultima Cena di Cristo, quando assurge a simbolo del sangue del sacrificio. La cultura del vino è insomma fedele compagna della cultura dell’uomo, tanto che ormai non ci facciamo più caso, quando sorseggiamo un bicchiere durante un pasto, magari in compagnia. Eppure, ci sono delle curiosità da sapere sul vino. Eccone alcune.

  1. Al vino rosso vengono attribuiti dei benefici per la salute. Abbassa le possibilità di contrarre ictus e riduce la possibilità di sviluppare il diabete di tipo 2.
  2. Tra le tante fobie ne esiste una che riguarda proprio il vino: l’enofobia. Secondo gli studiosi si tratta di una vera e propria avversione morbosa per il vino. Chi ne è affetto non sopporta l’odore e la vista. Probabilmente non conviene invitarlo a cena!
  3. L’annosa discussione sul modo di tenere un bicchiere di vino. I bicchieri da vino devono essere tenuti per lo stelo affinché la mano non alzi la temperatura del vino. Lo stelo esiste proprio per questo motivo.
  4. Il vino a volte si sputa! Ma solo quando si è ad un evento di degustazione, nel quale si vogliano apprezzare compiutamente le qualità e il retrogusto di una particolare bottiglia. La degustazione prevede infatti che si beva o che si sputi.
  5. Il vino si conserva in posizione obliqua-orizzontale per impedire che il tappo di sughero si asciughi e precipiti con il tempo all’interno della stessa bottiglia.
  6. Le donne sentono maggiormente gli effetti inebrianti del vino. Questo si deve al fatto che il loro fegato produce meno enzimi efficaci con l’alcool.
  7. Una delle più famose cantine della storia è sommersa. Si tratta di quella del Titanic, affondato nel 1912. Gli esploratori del relitto la trovarono sorprendentemente in buon stato, con gran parte delle bottiglie ancora intatte.
  8. I paesi produttori del vino stanno tutti nella cosiddetta fascia della vite. Oltre una certa latitudine, sotto e sopra, non si può coltivare la vite. Tra questi ci sono la Francia, l’Italia, la Spagna, gli Stati Uniti, ma anche la Svizzera e la Germania, anche se tradizionalmente non vengono associati al vino.
  9. Il vino è ricco di antiossidanti. Per berne la stessa quantità di quelli presenti in un bicchiere di vino occorrerebbe bere sette bicchieri di succo d’arancia o venti bicchieri di succo di mela.
  10. Gli abbinamenti tradizionali possono essere spezzati a favore di qualcosa di innovativo, ma scegliendo un vino rosso corposo per le carni rosse non si sbaglia. I cibi più leggeri possono essere accompagnati da un vino più leggero. Mentre il vino bianco tradizionalmente va con il pesce, soprattutto se è fresco. Il dolce va con il dolce: il classico vino da dessert ha spesso le bollicine.
  11. Il brindisi per il vino deriva da un’antica usanza tra i commensali dell’antica Grecia. L’ospite della cena beveva per primo un sorso per rassicurare i suoi ospiti che quel vino non era avvelenato.
  12. I più grandi produttori di vino sono Italia, Francia, Spagna e Stati Uniti, segnatamente la California, che oltre a insistere nella fascia di coltivazione della vite, ha dalla sua molti spazi coltivati a vigneto.
  13. I sommelier agitano il vino nel bicchiere. Lo fanno per liberare gli aromi potenti della bevanda. È anche questo il motivo per cui non riempiono mai il bicchiere, ma consentano al vino di agitarsi per bene all’interno del bicchiere senza rovesciarlo.
  14. Il vino era usato come un rimedio salutare già ai tempi di Ippocrate. Lo usava per le febbri e come antisettico.
  15. Per alcuni storici una delle cause della caduta dell’Impero Romano potrebbe essere stato un progressivo indebolimento della popolazione dovuto all’avvelenamento da piombo, provocato dalle modalità di degustazione del vino, che veniva offerto in larghe ciotole di piombo per addolcirne un po’ il sapore.
  16. Michael Jackson, il re del pop, era un amante del vino, ma siccome non voleva farlo sapere ai suoi figli, lo beveva all’interno di una lattina di Diet Coke.
  17. Vino bianco e rosso dovrebbero essere serviti a temperature differenti: il vino bianco dovrebbe essere servito tra i 7 e i 12 gradi. Quello rosso tra i 14 e i 17-18 gradi.
  18. Il succo contenuto all’interno degli acini di uva rossa e bianca ha lo stesso colore… la differente colorazione tra giallo paglierino e rosso sangue dipende dal colore della buccia degli acini.
  19. Secondo uno studio del Wine Institute lo stato sovrano che consuma più vino per persona è la Città del Vaticano. Inutile spiegare perché.
  20. La bottiglia più vecchia del mondo ha ben 1600 anni e risale al tempo dell’impero Romano, fu ritrovata in Germania, dove oggi è conservata in un museo, nel 1867.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*