Abbigliamento: i consigli utili per chi lavora all’esterno

Non tutte le mansioni si svolgono in un locale “chiuso” e al riparo dalle intemperie, dal freddo, dalla pioggia, dal caldo etc. Si pensi ai Vigili del Fuoco, ai Tecnici Forestali, agli operatori ecologici, ai subacquei, ai maestri da sci, alle guide turistiche, speleologi etc. etc.: sono tutte figure professionali le cui mansioni vengono svolte “open air”. Caldo, freddo, pioggia, vento e ogni intemperia devono essere affrontate nel migliore dei modi dai lavoratori, per questo è importante scegliere il giusto abbigliamento da lavoro, soprattutto durante la rigida stagione invernale. Vediamo quali capi scegliere.

Abbigliamento per chi lavora all’esterno: quale scegliere?

Pantaloni da lavoro imbottiti, giacche, giacconi, pile, gilet imbottiti e abbigliamento intimo termico sono un must have per affrontare l’inverno in piena sicurezza e senza soffrire il freddo, specialmente per tutti i professionisti che devono lavorare tante ore all’esterno. Quali capi scegliere se si deve stare troppe ore all’esterno? Tra i migliori indumenti il parka da uomo con tessuto impermeabile e con piccoli inserti riflettenti è la soluzione perfetta per chi lavora all’esterno. Le cuciture termosaldate garantiscono maggiore resistenza ad eventuali strappi e, più libertà di movimento nell’espletamento delle mansioni durante l’attività lavorativa. Per i maestri da sci e per i gli speleologi, la giacca invernale impermeabile con areazione ascellare aiuta a migliorare la ventilazione naturale del corpo durante l’attività motoria e lavorativa. Comodissime sono le tasche esterne con chiusura a bottone e tasca porta cellulare e-care, che blocca le onde elettromagnetiche. La giacca deve essere molto comoda e non deve aderire troppo al corpo per favorire la libertà di movimento durante le ore di lavoro.

I lavoratori e gli sportivi non devono assolutamente farsi mancare l’abbigliamento intimo tecnico: realizzato in tessuto tecnico assicura il massimo comfort e garantisce i massimi livelli di isolamento termico. Si pensi, ad esempio, ai subacquei o ai maestri di sci che devono mantenere il corpo ad una temperatura ottimale, fare traspirare la pelle ed espellere il sudore lasciando la pelle asciutta. Grazie all’innovativa lavorazione “a zone” e alla tecnologia seamless (“priva di cuciture”) ogni sportivo e lavoratore ha la possibilità di beneficiare della massima libertà di movimento. Inoltre, la sensazione di avere una “seconda pelle” è conferita dalla modellazione tubolare ad alta elasticità che permette di avere la massima aderenza al corpo.

Da abbinare all’abbigliamento intimo tecnico anche i guanti in tessuto tecnico traspirante che tiene le mani al caldo durante le giornate fredde invernali. Inoltre, grazie alla presenza degli inserti cuciti, i guanti tecnici sono perfettamente adatti per toccare il touchscreen per smartphone e tablet.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*