I piatti tipici della Franciacorta

Una terra ricca di cultura e tradizione, che offre piatti unici e semplicemente straordinari. La Franciacorta è questo e tanto altro, terra ricca di prodotti di altissima qualità che tutti i turisti possono assaggiare prenotando in uno dei tanti ristoranti della Franciacorta.

La tinca al forno

Uno dei piatti più conosciuti è la tinca al forno, recentemente tutelato con il marchio di denominazione comunale De.Co. La tinca è un pesce d’acqua dolce di colore verde scuro, con un corpo di circa 30 cm di lunghezza e due grossi barbigli in corrispondenza della bocca. La carne della tinca è saporita, ma ricca di spine (può sapere un po’ di fango a causa delle abitudini alimentari di questo pesce, per questo è consigliata un’accurata pulitura). Si tratta di un pesce poco calorico (71 calorie ogni 100 grammi). Preparare la tinca al forno non è facile. Per chi volesse prepararla in casa deve assolutamente ricordare che è necessario farla riposare per qualche ora prima di iniziare a lavorarla. Quindi incidere il pesce dalla testa alla coda per lungo, levando la lisca e sciacquando il tutto abbondantemente per almeno un paio di minuti. Contemporaneamente preparare il ripieno unendo pangrattato, burro, olio, Grana e un mix di spezie (cannella, noce moscata, chiodi di garofano, sale e pepe) e di aromi (prezzemolo, alloro e aglio in quantità modesta). A questo punto riempire il pesce con parte del ripieno (abbondante) e adagiarlo in una teglia di terracotta bagnata con olio insieme alle foglie d’alloro e ricoprirlo con il ripieno rimasto. Aggiungere il burro e infornare il tutto per un paio d’ore a 160 gradi.

I casoncelli alla bresciana

I casoncelli nella versione bresciana non sono altro che la variante del raviolo ripieno. I “casonsèi” (così come vengono chiamati in dialetto) seguono una tradizione lunga più di sei secoli: i primi documenti che ne parlano risalgono al XV secolo; la loro preparazione continua tuttora nelle famiglie bresciane come piatto della tradizione e della memoria, richiede solo un poco di esperienza e ingredienti di qualità. Il casoncello bresciano tipico ha una pasta sottile, necessaria per mettere in risalto il sapore del ripieno: nella ricetta più semplice è composto da pochi ingredienti, come pane secco grattugiato, burro e formaggio Grana. Esistono tuttavia diverse versioni ed ogni famiglia è pronta a giurare che la propria ricetta sia l’originale. Tra i casoncelli più famosi ci sono quelli di Longhena e quelli di Barbariga, con un ricco ripieno composto da Grana Padano grattugiato, pangrattato, prosciutto cotto, erbette, brodo di carne e noce moscata. Preparati in modo ancora diverso i casoncelli della Valle Camonica, per i quali la ricetta prevede l’uso di carne o di verdure.

Il trionfo del luccio

L’insalata di luccio è un piatto fresco e delicato, è adatta come secondo nelle stagioni calde ma può essere servita anche come antipasto. Pochi ingredienti ben selezionati e sapientemente abbinati che lasceranno i vostri ospiti stupefatti. Tanti piatti stupendi che si possono assaggiare visitando soltanto la Franciacorta.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*