Il mondo dell’ingegneria genetica

Negli ultimi decenni l’ingegneria genetica ha fatto passi da gigante, fino a sfiorare applicazioni che rasentano la fantascienza. In cosa consiste questa disciplina? Come suggerisce il nome si tratta del complesso di tecnologia che permettono la manipolazione in vitro di sequenze genetiche provenienti da diversi tipi di organismi, secondo ordini ed esperimenti differenti, in combinazioni che non esistono in natura e che una volta usate entrano a far parte del corredo genetico di un organismo.

La scienza ha progredito così tanto da sollevare polemiche sui suoi confini e i campi di applicazione, che certi critici definiscono ai limiti dell’eugenetica, cioè il controllo della popolazione attraverso la manipolazione dei geni. Questa prepotente espansione dell’ingegneria genetica ha portato all’affermazione della stessa in numerosi campi della medicina, in modo così travolgente che spesso la legislazione ha dovuto inseguire anziché offrire delle linee guida.

Innanzitutto va detto che l’ingegneria genetica si sta rivelando formidabile e essenziale nel campo della conoscenza pura del nostro patrimonio genetico molecolare, in particolare sulla conoscenza dell’organismo umano. Senza di essa saremmo molto indietro nella comprensione di alcuni agenti dannosi esterni, di come aggrediscono l’uomo, di come comportano delle mutazioni. In pratica la conoscenza del corredo genetico umano risulta migliorata dalla conoscenza complessiva della disciplina.

Nel campo della prevenzione e della cura di alcune tra le malattie più debilitanti, molti farmaci vengono prodotti usando le tecniche dell’ingegneria genetica. In molti pensano che essa significhi manipolazione tout-court, cioè prendere i geni di un essere umano e trapiantarli in un altro, ma in realtà lavorare sulle molecole, creare nuove sintesi per ottenere mediante delle catene delle cure rilevanti.I principi attivi sintetici, ad esempio, si producono così. Si producono anche nuovi vaccini grazie alle tecnologie di ingegnerie genetica, con degli utilizzi che prima si potevano solo sperare.

Inoltre, l’ingegneria genetica viene utilizza per la diagnostica, consentendo di trovare le radici delle forme ereditarie di alcune malattie, ovvero delle cause infettive. dando una conoscenza unica sul comportamento di alcune patologie sia in sede di prevenzione, sia soprattutto di cura. La terapia genica è considerata inoltre l’avanguardia della medicina di questo nuovo secolo, utilizzando i geni in loco per curare malattie molto severe.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*