Ottenere il visto americano per motivi familiari

Per chi vuole vivere il sogno americano, trasferirsi negli USA è probabilmente la realizzazione totale delle proprie aspirazioni. Grazie all’egemonia culturale espressa nell’ultimo secolo, gli Stati Uniti sono il principale polo d’attrazione per i flussi migratori e per il turismo. Ogni anno milioni di persone visitano l’America da est a ovest, visitando le principali città della costa orientale e della costa occidentale, il Grand Canyon e la pianura del Mississippi, le montagne rocciose e i grandi laghi, la Florida e le regioni temperate del Sud, la California e il meraviglioso stato di Washington.

Vivere negli USA in modo permanente

Per andare a vivere in modo permanente negli USA occorre dotarsi di un visto permanente per non immigranti, detto anche VISA. La carta di residenza permanente si chiama Green Card, dal nome del colore originale della tessera dotata di numero di registrazione e dati di identificazione. A differenza di quello che accadeva fino agli anni Sessanta, la disciplina che regola gli ingressi negli USA si è progressivamente inasprita, diventando estremamente ferrea e complicata in seguito agli attacchi terroristici dell’undici settembre 2001.

Visto non immigranti

Ottenere il visto non immigranti non è semplice, ma un modo facilitato è il ricongiungimento familiare, che si ottiene se si ha un parente prossimo negli USA, cittadino americano o residente i lungo corso, che proponga la richiesta al Dipartimento di Stato oppure all’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Interna (Homeland Security).

Trasferimento in America per motivi di famiglia

Gli Stati Uniti riconoscono alla famiglia un ruolo molto importante. Il Congresso ha sempre tenuto conto di questo ruolo e ha facilitato la concessione di un visto permanente ai familiari di cittadini stranieri residenti in USA o cittadini americani. Essere parenti o avere una relazione affettiva con un cittadino americano, ad esempio essere sposo, figlio, fratello, sorella o fidanzato, porta all’ottenimento della VISA. Chi deve iniziare il processo di “ottenimento del visto” è la persona che si trova in America ed è in regola con leggi sull’immigrazione. Egli deve sottoporre una petizione presso l’ambasciata americana del paese di residenza, in Italia è Roma.

Se per esempio si è vedovi di un cittadino americano, e si è stati sposati si può aprire il procedimento per l’ottenimento del visto permanente entro due anni dalla morte del coniuge, purché al momento della morte non si fosse legalmente separati.

Green card: altri modi per ottenerla

Questo favor dato ai familiari si estende anche ad altri gradi non così diretti. Il problema è che si finisce in una lista di attesa, che può comportare un periodo di aspettativa superiore ai due anni, prima di ottenere la tanto agognata green card. Essere zii, cugini, nipoti, nonni non qualifica per l’ottenimento di una green card sulla base del rapporto di parentela. Questo è dovuto al fatto che gli Stati Uniti non possono allargare più di tanto il confine entro il quale ci si può considerare parenti stretti.

Un altro metodo per ottenere la green card è quello di partecipare alla famosa lotteria che viene tenuta ogni anno dagli USA; i cittadini di un paese possono parteciparvi se lo stesso è inserito in una speciale lista, compilata sulla base dei dati in possesso dell’Ufficio Immigrazione. L’Italia risulta eleggibile per la lotteria del 2017, ma i termini per parteciparvi sono scaduti proprio questo mese di Novembre.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *