Perché ci piacciono le curvy

Ha avuto un successo inaspettato la seconda classificata a Miss Italia: motivo? È curvy, tanto da essere più apprezzata dell’attuale vincitrice, Rachele Risaliti (decisamente più bella). Eppure impazza questa moda delle curvy, che è un termine gentile per definire una donna non esattamente magra e nemmeno prosperose, ma grassotta (pane al pane).

Va detto che la moda delle curvy nasce come risposta all’eccesso di modelle magre, al limite dell’anoressia, che vengono imposte come modelli di bellezza. Va detto che in Italia abbiamo già conosciuto un periodo di successo delle donne prosperose. Era l’epoca in cui andavano di moda le maggiorate come Sophia Loren, Gina Lollobrigida, Silvana Pampanini e Marina Allasio.

Queste ragazze, diventate tutte più o meno attrici importanti, provenivano proprio dal concorso di Miss Italia. L’Italia però ha sempre conosciuto attrici prosperose, che spesso hanno fatto la fortuna di veri e propri generi cinematografici (come Edvige Fenech, Laura Antonelli o Serena Grandi). Il fatto è che adesso il termine “curvy” che dovrebbe significare ricca di curve, spesso comprende donne nient’affatto prosperose, ma appunto sovrappeso. Finendo per esaltare comunque il fatto che grasso sarebbe bello, quando in realtà grasso è più che altro “pericoloso per la salute”.

Parlando di gusti, il pubblico italiano ha sempre preferito una Sabrina Ferilli a una Carla Bruni, sia per il fatto che effettivamente la prima richiama alla mente un’immagina materna, di calore, sia perché lo stereotipo della donna prosperosa e attraente trova riscontro nei costumi e nella stessa storia evolutiva dell’uomo. Va detto poi che quasi tutta la pubblicistica per secoli è stata appannaggio dei maschi, per cui il modello di donna che si impone è quello dettato dai gusti maschili.


Secondo una nota teoria di Desmond Morris, le donne avrebbero sviluppato il seno come richiamo sessuale, per ovviare alla stazione eretta che ha messo meno in evidenza le curve del fondoschiena. In questo senso si può capire anche l’ossessione degli uomini per le forme esagerate e il fatto che esse vengano comunque abilmente usate dalle donne per avere più chance di stare insieme a uomini di successo. Questo fatto è comprovato dal ricorso alla chirurgia estetica che aumenta le dimensioni del seno proprio per questo motivo (spesso inconscio nella donna, che vuole piacersi di più e stare meglio con sé stessa e con il proprio corpo).

Molte statue della fertilità rappresentati la Dea Madre, praticamente presenti in tutte le culture, rappresentano una figura femminile con i grossi fianchi e i grossi seni.

foto: repubblica.it Miss Italia 2016

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*