Il piacere del sigaro

Solo chi è un fumatore abituale di sigaro, può veramente descrivere il tipo di piacere che dà fumare un sigaro di qualità e che effetti dichiara di avere sul suo stato d’animo. Il rilassamento indotto dal sigaro è uno dei motivi per cui esso si accompagna spesso a momenti di piacere, da godere in compagnia, soprattutto femminile. Ma sono anche le donne, ultimamente, a fumare il sigaro, come un vizio discreto da nascondere e tenere segreto.

docredMolto del piacere del sigaro, di cui non vogliamo per forza fare l’elogio, dipende dal fatto che a differenza della sigaretta non è un piacere effimero e passeggero.  Esso si consuma in un tempo che va in media dall’ora alle due ore, dipende dalla grandezza del sigaro. Ma ciò che rende così rilassante e desiderato il sigaro è il fatto che è un’operazione che si fa in un momento in cui possiamo pensare a noi stessi. Mio padre lo fuma quando deve leggere. È un uomo all’antica, non gli piace essere distratto dalla tv o dai telefonini mentre legge. La cosa migliore da fare, per lui, è quindi quella di andarsene in una poltrona nell’angolo della sala, dove teniamo una bella libreria, e leggere tranquillamente un libro, in genere una biografia o un saggio storico. È puro piacere a sentirlo, e guai a disturbarlo.

Il fatto che il sigaro si presti come accompagnamento a determinate azioni e non ad altre, ne identifica anche il ruolo sociale. Negli USA per esempio il sigaro si fuma a celebrazione di una vittoria, quando si è soli, dopo aver festeggiato. La mitica figura del coach Red Auerbach, santone della NBA e dei Boston Celtics, viene tutt’oggi rappresentata col victory cigar tra le dita. E quando i Celtics vinsero l’anello nel 2008, l’allora capo allenatore Doc Rivers, festeggiò proprio con un sigaro di alta qualità.

Alle spalle c’è una storia molto lunga, quella di fogli di tabacco, che dopo essere cresciuti in condizioni climatiche ideali, vengono essiccati e avvolti nei classici cilindri. Le zone di coltivazione di questa pianta sono contraddistinte da una certa umidità. Il centro America è una delle regioni più adatte alla coltivazione del tabacco e i migliori vengono prodotti ancora manualmente, con un processo lungo, delicato, nel quale si ripone la massima cura.

I sigari naturalmente rappresentano anche un ottimo veicolo di presentazione sociale. Sono un simbolo per un certo verso, ma anche una parte importante di alcune culture. I fumatori di sigaro in genere amano rilassarsi, godere di una buona e discreta compagnia, facendo della socialità un punto centrale della conversazione o della conviviali. Sempre in tono basso, discreto, per assaporare al meglio le fragranze del sigaro.

Infine va precisato che a differenza di quello che si crede, il sigaro fa male esattamente come la sigaretta, anche quando non viene aspirato direttamente. L’unico vero punto a vantaggio del sigaro è che in genere non provoca una dipendenza simile a quella della sigaretta e anche per i costi se ne tende a fumare molto meno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*