Rubinetti del bagno: quale scegliere

Quella del bagno è una delle stanze più importanti della casa, nonchè una delle più amate. Per questo motivo, quando c’è da ristrutturarlo c’è bisogno di considerare qualsiasi genere di particolare, dalla scelta dei colori a quella dei rubinetti del bagno.

Sul web la vendita di rubinetti da bagno è ormai realtà consolidata e per questo motivo è molto semplice prendere spunto.  Il primo consiglio da tenere in considerazione per scegliere al meglio il proprio rubinetti del bagno, e soprattutto, per non doverlo cambiare dopo 2 anni, è quello di scegliere un rubinetto di marca con una garanzia di almeno 5 anni.

Nella scelta bisogna tenere in considerazione l’importanza del mescolatore che si differenzia per i suoi due pomelli dedicati di acqua fredda e acqua calda. Per ottenere la giusta temperatura, bisogna mescolare i due flussi di acqua: si regolano la portata di acqua fredda e la portata di acqua calda ad ogni utilizzo. Il pomello dell’acqua fredda si riconosce per il suo colore blu e quello dell’acqua calda per il colore rosso.

La testa a valvola serve a chiudere il circuito dell’acqua grazie ad una guarnizione di gomma presente all’estremità del meccanismo. Per una maggiore comodità si può scegliere la testa di ceramica in quanto non è necessario chiudere forte il pomello per fermare il circuito di acqua. La testa di ceramica ha una durata di vita superiore, tuttavia si può sostituire in caso di perdita. Alcuni miscelatori sono dotati di un sistema anti scottatura – limitazione dell’apertura dell’acqua calda grazie ad un anello. I miscelatori con sistema anti scottatura sono pratici per i bambini piccoli e le persone anziane – preferisci tuttavia un miscelatore termostatico.

Altra soluzione molto comoda è il limitatore della portata che è un’intaccatura fissata a metà sul manico del miscelatore che permette di ridurre del 50% la portata di acqua. Poca pressione permette di oltrepassarla e di beneficiare di una portata normale.

Più recenti, i miscelatori a cascata sono sempre più scelti, soprattutto quelli con i led incorporati.

Il miscelatore termostatico, invece, offre comfort e permette un’impostazione precisa della temperatura dell’acqua. Di facile impostazione, il manico del miscelatore termostatico è graduato. Basta regolarlo una volta per godere sempre della temperatura selezionata. I miscelatori termostatici offrono un blocco della temperatura a 38° per evitare scottature, adatti per i bambini piccoli o le persone anziane.

Allo stesso modo, i miscelatori termostatici interrompono il flusso di acqua calda se il mescolamento con l’acqua fredda non è assicurato. Per quanto riguarda il rubinetto del lavandino, questo deve adattarsi all’ergonomia del lavabo e la sua altezza deve permettere di lavare le mani facilmente. La profondità del beccuccio deve coincidere con lo scarico del lavandino per evitare schizzi di acqua.

La altezza del beccuccio è variabile e risponde più che altro ad un criterio estetico e allo stile del rubinetto. Un rubinetto con beccuccio alto offre tuttavia uno spazio per le mani più ampio e un rubinetto con il beccuccio basso è più discreto e ottimizza lo spazio al di sopra del lavandino.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*